Alla scoperta dell’universo col telescopio

La volta celeste è ciò che sin dall’antichità ha affascinato maggiormente l’uomo. Osservare gli astri ha di certo il suo fascino ma per fare ciò è necessario possedere i giusti strumenti. Il telescopio è lo strumento utilizzato per scrutare gli astri ma prima di procede alla scelta è necessario conoscere meglio questo strumento ed avere le idee chiare su cosa guardare.

I telescopi non funzionano tutti allo stesso modo e presentano delle caratteristiche differenti, quindi è bene sapere cosa si sta acquistando. Vista la sua particolarità spesso la conoscenza che può avere il commesso del negozio non è sufficiente e si rischia così di imbattersi in un telescopio del tutto inadeguato.

Conoscere il cielo

Prima di acquistare un telescopio è necessario sapere cosa osservare! Perché? Semplice, per evitare di acquistare l’ennesimo strumento da riporre in soffitta e da dimenticare. Ciò che molti ignorano è la necessaria conoscenza del cielo in modo da sapere cosa dover guardare…e quando.

Non basta semplicemente puntare il telescopio in un punto a caso! Sul web sono presenti diversi materiali informativi con mappe stellari complete in grado di portare a conoscenza di tutti in modo semplice e intuitivo i segreti e le sfumature affascinanti della volta celeste.

Telescopio rifrattore o riflettore?

Senza andare in campi molto complessi la distinzione principale tra i telescopi si ha in modelli rifrattori e riflettori. Qual è la differenza? Nel telescopio rifrattore viene impiegato un obiettivo a lenti mentre nel riflettore viene utilizzato uno specchio concavo.

Questa è la principale distinzione ma di queste due grandi categorie troviamo le varianti e ricordiamo i telescopi rifrattori acromatici e apocromatici, il riflettore di Newton e altri due tipi di telescopio con schema ottico misto tra le due principali categorie.

La differenza tra la qualità delle immagini proiettate da questi tipi di telescopi è evidente ma solo ad un occhio esperto in quanto ogni tipologia sullo stesso soggetto esalterà caratteristiche diverse pur se in apparenza le immagini sembreranno molto simili.

Quanto spendere?

Acquistare un cannocchiale astronomico potrebbe risultare un po’ oneroso, quindi partiamo già dal fatto che si tratta di un hobby non proprio alla portata di tutti.

Quindi nel considerare l’acquisto di uno strumento bisogna sempre tener conto delle disponibilità monetarie, però va detto che pur trovando in commercio telescopi relativamente economici non è consigliato acquistarli, perché generalmente sono strumenti di bassa qualità e con risultati molto scadenti.

Per fare un acquisto moderatamente importante e portare a casa un telescopio di qualità senza strafare la cifra giusta da spendere si aggira intorno ai 400-500 euro non di più. In questo modo potrete avere la certezza di aver speso bene il vostro denaro portando a casa uno strumento completo e di qualità, con tutti gli accessori necessari per facilitare l’osservazione.