Cibo sano e perfetto con lo scaldavivande

Chi lavora lontano da casa spesso si trova a dover pranzare nei vari locali quando è possibile oppure si deve accontentare di un pasto veloce e spesso poco sano.

In tutto ciò lo scaldavivande si inserisce come soluzione intermedia che consente di avere un pasto buono e caldo anche lontano da casa senza dover spendere ulteriore denaro per il cibo e nutrirsi nel modo più gradito.

Tipi di scaldavivande

Con il termine scaldavivande generalmente si intende quel contenitore in grado di mantenere la temperatura del cibo che contiene. A causa del nome siamo portati a credere che questo strumento garantisce soltanto la funzione riscaldante…niente di più sbagliato.

Innanzitutto esistono due tipi di scaldavivande: il modello attivo e il modello passivo. Il primo compie la sua funzione di riscaldamento o raffreddamento del cibo grazie all’alimentazione elettrica. La seconda tipologia invece è sprovvista di alimentazione e svolge la sua funzione con l’ausilio di particolari materiali collocati al suo interno.

Come alimentarlo?

La tecnologia fa passi da gigante in tutti i settori, così pure nel piccolo mondo degli scaldavivande! In commercio vi sono dei modelli dotati di cavo usb e modelli col cavo di alimentazione tradizionale.

Tra i due la scelta migliore è la tradizionale in quanto una maggiore potenza assicura una prestazione migliore, mentre il cavo usb non consente una potente trasmissione di energia e di conseguenza il risultato ottenuto sarà decisamente scadente.

Prestazioni e caratteristiche

Lo scaldavivande portatile è un elettrodomestico molto comodo per la funzione che deve svolgere e inoltre si classifica come un dispositivo a basso consumo, di semplice utilizzo che non necessita di particolari impostazioni, in quanto riscalda in cibo in circa una quarantina di minuti.

Quindi vista la semplice funzione sarà difficile trovare modelli con manopole per regolare la temperatura o con timer. La capacità di questo elettrodomestico è espressa in litri e si riferisce alla quantità di cibo che esso può contenere…

è possibile trovare scaldavivande di diverse dimensioni in commercio rendendo possibile effettuare il giusto acquisto. Un altro elemento da considerare è il materiale conduttore del calore, infatti vi sono modelli che funzionano ad acqua ed altri che utilizzano particolari gel conduttori.

Come pulirlo?

Questo elettrodomestico generalmente è composto da due o più vaschette alloggiate in un contenitore principale. Generalmente le vaschette sono rimovibili in modo da poter pulire in tutta comodità il contenitore dove andrà collocato il cibo.

Però ci sono anche dei modelli con vaschette non rimovibili e quindi ciò renderà un po’ più difficoltosa la pulizia in quanto non è possibile lavare tutto sotto il getto d’acqua. Detto questo cosa state aspettando? Procedete all’acquisto di questa utile invenzione che vi permetterà di gustare un cibo sano e pulito come se foste a casa vostra.