Entriamo nel vivo della costruzione di un sacco da boxe

Il sacco da boxe è il sogno di molti sportivi e permette un allenamento completo divertendosi in modo sano. In commercio esistono diversi modelli di questo dispositivo, ma il desiderio di tante persone è proprio quello di costruire personalmente il proprio sacco e di collocarlo nella stanza dedicata all’attività sportiva in modo da unire lo sport con la creatività e la soddisfazione di poter dire a gran voce di aver costruito il proprio sacco con un po’ di sano fai da te.

Non dimentichiamo che il fai da te è un modo per risparmiare denaro e per dar sfogo ai nostri desideri e alle nostre fantasie quindi quale migliore attività di quella che consente di liberare la propria creatività risparmiando?

Procurarsi l’occorrente

Per costruire qualsiasi cosa è necessario prima di tutto fare un elenco del materiale necessario, nel nostro caso dovremo procurarci un sacco di iuta o una borsa sacco militare, della gomma piuma, una catena, dei moschettoni, alcune buste di plastica, nastro adesivo e della sabbia.

Una volta procurato l’occorrente il passo da fare è stabilire il peso del nostro sacco in modo da poter utilizzare il materiale che già abbiamo procurato. Il peso di un sacco standard è di 20 kg ed è considerata la tipologia che soddisfa la maggior parte degli sportivi, quindi noi prenderemo come modello questo peso per costruire il nostro sacco.

Una volta stabilito il peso è necessario creare i pesi da inserire poi nel sacco di iuta o nella borsa, quindi procedere inserendo un sacchetto di plastica all’interno di un altro e riempire di sabbia fino ad un peso di 6.5 kg circa e sigillare il tutto col nastro adesivo avendo cura di modellare il sacchetto donandogli una forma cilindrica con diametro inferiore rispetto a quello del sacco di iuta di almeno 10 cm.

Questo è il primo dei tre pesi che andranno a riempire il nostro sacco box quindi altro non resta che ripetere l’operazione altre due volte e collocare i pesi all’interno del sacco avendo cura di porre alla base uno strato di gomma piuma e di posizionare il peso al centro del sacco e poi riempire la parte vuota con gommapiuma in modo da fissare il sacchetto al centro, poi ricoprire di gommapiuma lo strato superiore e procedere allo stesso modo con gli altri sacchi.

Una volta inseriti tutti i sacchi procediamo alla chiusura del sacco di iuta. Questa operazione non è complicata bisogna applicare degli anelli in metallo al sacco e a questi ultimi un moschettone con pezzo di catena.

Arrivati a questo punto prendete un moschettone e unite tutte le catene e ancorate il sacco ad un’altra catena con la lunghezza desiderata e appendete il sacco al gancio della soffitta. Per dare un aspetto estetico al sacco basta piegare il sacco di iuta e cucirlo con filo e ago e applicate tre moschettoni nei fori del sacco e agganciarlo ad una catena… il risultato sarà molto gradevole.