Qualche consiglio per allungare la vita della lavatrice

La lavatrice è un elettrodomestico molto importante nella vita di tutti i giorni. Oltre ad offrire il suo prezioso contributo nelle faccende domestiche ha un suo valore sociale in quanto l’arrivo della lavatrice nelle case ha iniziato il via all’emancipazione femminile.

Quindi bisogna aver cura di essa se non vogliamo ritrovarci a dover fare il bucato a mano con tutte le noie e le fatiche che comporta o semplicemente per posticipare il più possibile nel tempo l’acquisto di un nuovo elettrodomestico.

Queste sono le principali ragioni per mantenere pulita la lavatrice ma non bisogna dimenticare l’aspetto igienico della situazione… quante volte vi è capitato di fare il bucato e di stendere della biancheria con un brutto odore? Ciò è un segnale della vostra lavatrice e indica che qualcosa non funziona al meglio…c’è decisamente qualcosa che non va.

Occhio a calcare e residui di detersivo!

Chi è il nemico numero uno della lavatrice? Il calcare!! Per mantenere sempre al massimo le performance della vostra lavatrice è necessario prestare attenzione al calcare… come? Facendo innanzitutto prevenzione.

In commercio esistono numerosi prodotti anticalcare che utilizzati insieme al detersivo ne evitano la formazione. Altra cosa da tenere a mente per mantenere sana una lavatrice e la sua pulizia!

È molto importante mantenere sempre pulite le sue componenti quali filtro, vaschetta e cestello al fine di ottenere un bucato pulito e profumato ed evitare che vi siano quelle odiose incrostazioni di detersivo all’interno dell’elettrodomestico.

Come effettuare la pulizia?

In commercio esistono diversi prodotti chimici per la pulizia della lavatrice, ma è possibile effettuare la manutenzione a costo zero e con prodotti del tutto naturali già presenti nelle nostre case.

Innanzitutto il primo passo per la manutenzione è smontare le componenti rimovibili e metterle ammollo in una soluzione preparata con acqua, aceto bianco e bicarbonato. Fatto questo passo bisogna dedicarsi alla guarnizione, facilmente pulibile ad elettrodomestico spento con l’ausilio di uno spazzolino da denti.

Per quanto riguarda la pulizia del cestello bisogna versare due litri circa di aceto bianco e un cucchiaino di bicarbonato direttamente nel cestello e avviare un ciclo lungo di lavaggio con temperatura oltre i 60° C per i più esigenti si consiglia di aggiungere nella soluzione qualche goccia di olio essenziale di lavanda per unire all’azione pulente un delicato e gradevole profumo.

Semplice vero?

La parola chiave per lavatrice carica dall alto è sempre al top è pulizia! Effettuando una corretta manutenzione l’elettrodomestico si mantiene in perfetta forma e ciò comporta dei grossi vantaggi a livello della qualità del bucato, ma anche in termini energetici.

Molto importante è tutto ciò dal punto di vista igienico, perchè una lavatrice pulita lava e igienizza in modo impeccabile il bucato e non lascia cattivi odori, sinonimo di germi e batteri, sui tessuti, garantendo un bucato sicuro.