Qualche piccolo accorgimento contro le allergie alle graminacee

La primavera è la stagione della vita, del risveglio dopo il lungo e letargico inverno. In questo periodo si risveglia la natura, piante e alberi si vestono di coloratissimi e profumati fiori e così inizia la stagione delle allergie con tutti i disagi che comporta.

Così inizia il lungo calvario per i soggetti affetti da allergie primaverili e tra starnuti, naso che cola e occhi rossi e lacrimanti.

Perché i sintomi si avvertono di più nelle giornate ventilate?

Le persone affette da questo tipo di allergia tendono a stare male e ad avvertire pesantemente i sintomi nelle giornate più calde e afose e in quelle ventilate.

Ciò perché in queste giornate vi è una maggiore concentrazione di muffe e pollini nell’aria e il vento funge da veicolo trasportando queste componenti in qualsiasi posto, rendendo la vita difficile ai soggetti allergici. Ad inizio stagione il problema è creato dai pollini, mentre in tarda stagione il problema viene creato dall’erba, dalle graminacee per essere più precisi.

Evitare l’esposizione a pollini e muffe

Eliminare i sintomi di un’allergia è impossibile, però con qualche piccolo accorgimento è possibile migliorare la qualità della vita durante la stagione incriminata. Il primo accorgimento è quello di evitare di uscire nelle giornate più calde e ventilate, giorni in cui i pollini si spostano a causa del vento.

In caso di esposizione è vivamente consigliato lavare con acqua e sapone le parti esposte e cambiare gli abiti in modo da evitare di stare a contatto con gli allergeni. Durante il periodo nero è consigliato asciugare il bucato in un ambiente chiuso per evitare il depositarsi del polline.

Una buona abitudine è prendere i farmaci prima della comparsa dei sintomi ed evitare di lasciare aperti gli infissi nelle giornate col picco massimo di polline.

Mantenere pulito l’ambiente interno

Un buon metodo per limitare i sintomi dell’allergia è mantenere pulito l’ambiente interno in modo tale da eliminare qualsiasi residuo di polline o polvere ed allergeni vari.

Molto importante è mantenere l’aria pulita con l’aiuto di condizionatori di aria e una corretta manutenzione dei filtri. In commercio esistono dei filtri specifici per contrastare le allergie che montano su tanti modelli di condizionatore.

Infine pulire il pavimento con un aspiratore dotato di filtro HEPA e poi avere cura di mantenere il corretto tasso di umidità nell’ambiente e utilizzare un filtro di ottima qualità contro il particolato atmosferico. Altra buona abitudine è lavare frequentemente le lenzuola e rivestire materasso e cuscini con fodere in materiale antiallergico e per concludere passare l’aspirapolvere con cura sui tappeti almeno una volta a settimana.

Seguendo questi semplici accorgimenti la qualità della vita migliorerà di sicuro e in questo modo verranno limitati parte dei disagi che la bella stagione porta alla sfortunata categoria dei soggetti allergici.