Storia della birra e curiosità

Quante volte ci siamo seduti a bere una birra in compagnia dopo una giornata torrida? Bere una birra sembra un gesto semplice ed elementare, la birra è associata al ristoro ma tante persone ignorano la provenienza di questa bevanda molto diffusa e tanto apprezzata.

La birra è una bevanda nata tantissimi anni fa, anzi si può dire che la ritroviamo nelle civiltà più antiche. Nel tempo ovviamente si è evoluta ma scopriamo qualche notizia in più sulla sua storia.

Come nasce?

Questa bevanda nasce con le prime civiltà. La sua lunga storia prende inizio con la coltivazione dell’orzo. Il raccolto era molto difficile da conservare a causa del deterioramento e della presenza massiccia di roditori e quindi un modo per conservare questo cereale era quello di chiuderlo in un’anfora piena di acqua.

In questo modo l’orzo veniva preservato e nello stesso tempo a causa della fermentazione l’acqua si trasformava in una bevanda molto nutriente e che aveva il potere di alleggerire ansia e preoccupazioni. Ecco venire alla luce la prima vera birra. Nel tempo poi essendo molto apprezzata per le sue qualità man mano la tecnica si è affinata fino a giungere alla birra che tutti noi conosciamo.

Dove nasce?

Le prime fonti sull’utilizzo della birra risalgono alle prime civiltà mesopotamiche e agli antichi Egizi. La birra, per la prima volta, viene regolamentata nel Codice di Hammourabi circa i criteri di produzione e di vendita senza la dovuta autorizzazione.

Per gli egizi invece era molto preziosa e spesso la utilizzavano nei pagamenti. Non dimentichiamo che i faraoni ricevevano come tributo per la città anfore di birra. Quindi la Mesopotamia e l’Egitto possono essere considerate la culla della bevanda sociale per l’eccellenza: la birra.

Birra con o senza schiuma?

La birra nasce come una bevanda sociale e si qualifica nell’antichità come bevanda che fornisce nello stesso tempo nutrimento e rinvigorimento. Spesso tra i consumatori si accende un famoso dibattito in merito a come dovrebbe essere servita.

I sostenitori della birra con la schiuma ritengono che oltre all’aspetto estetico, la schiuma svolge una funzione protettrice della birra impedendone l’ossidazione al contatto con l’aria.

Inoltre la birra con schiuma permette di assorbire minori quantità di anidride carbonica al consumatore limitando quel senso di gonfiore. Dal punto di vista della quantità poi un bicchiere di birra con schiuma contiene più birra rispetto al bicchiere senza schiuma.

Occhio al bicchiere!

La birra è una nobile bevanda, pertanto va servita con le dovute accortezze. Spesso cadendo in errore pensiamo che la birra può essere servita in qualsiasi bicchiere…

Invece in base alla tipologia di birra è necessario munirsi dei giusti bicchieri, in quanto in base alla tipologia e al processo di lavorazione la birra per dare il massimo in termini